Data creazione: 7 Marzo 2019, Data ultima modifica: 26 Marzo 2019

Wisteblowing

I dipendenti, i collaboratori e tutti coloro che intendono segnalare situazioni di illecito (fatti di corruzione ed altri reati contro la pubblica amministrazione, fatti di supposto danno erariale o altri illeciti amministrativi) di cui sono venuti a conoscenza in ragione del loro rapporto di lavoro con l’amministrazione possono utilizzare il presente canale riservato di comunicazione (wistelblower)..

Si rammenta che l’ordinamento tutela i dipendenti che effettuano la segnalazione di illecito. In particolare, la Legge n. 190/2012 ed il Piano Nazionale Anticorruzione (P.N.A.), prevedono che:

– l’amministrazione ha l’obbligo di predisporre dei sistemi di tutela della riservatezza circa l’identità del segnalante;

– l’identità del segnalante non può essere rivelata senza il suo consenso, a meno che la sua conoscenza non sia assolutamente indispensabile per la difesa dell’incolpato;

– la denuncia è sottratta all’accesso previsto dall’articolo 22 e ss. della legge 7 agosto 1990, n. 241;

– il denunciante che ritiene di essere stato discriminato nel lavoro a causa della denuncia, può segnalare (anche attraverso il sindacato) all’ispettorato della funzione pubblica i fatti di discriminazione.

Per maggiori approfondimenti si riportano di seguito le Linee guida in materia di tutela del dipendente pubblico che segnala  illeciti (c.d. whistleblower)”, di cui alla determinazione ANAC n. 6 del 28 aprile 2015:

http://www.anticorruzione.it/portal/public/classic/AttivitaAutorita/AttiDellAutorita/_Atto?ca=6123

La segnalazione va fatta direttamente all’ANAC collegandosi al seguente link

http://www.anticorruzione.it/portal/public/classic/Servizi/ServiziOnline/SegnalazioneWhistleblowing

Comune di Catanzaro

torna all'inizio del contenuto