Successo per I capi dello stilista Triolo, Esposito: un talento che fa onore alla città

“Ha inseguito il suo sogno con tenacia e con determinazione e ora possiamo parlare del nostro concittadino, Mario Costantino Triolo, come di un affermato designer, stimato e apprezzato in tutta Italia”. Lo ha detto il vicesindaco e assessore alla cultura, Sinibaldo Esposito, rendendo merito a un giovane catanzarese che, grazie al suo talento e con la forza dei sacrifici, è riuscito ad emergere e a farsi conoscere in tutto il Paese.
Lo stilista, che prima di Natale, nelle sale di Campogrande Concept a Bologna, ha presentato i suoi capi d’argento per la prima collezione di haute couture, ha ricevuto dalle mani del presidente della Camera della Moda della Calabria, Giuseppe Fata, il premio come maestro d’arte.
“Mario per noi e per la nostra città rappresenta un orgoglio di cui andare fieri – ha proseguito Esposito -. Sin da giovanissimo ha lavorato alla realizzazione di quello che per lui rappresentava un sogno ed è riuscito, sostenuto da una professionalità che non s’improvvisa, a imporsi in un campo difficile come quello della moda che richiede applicazione e tanta competenza. Dare spazio a questi giovani talenti locali deve essere per noi una priorità. Il mio impegno sarà totale affinché la professionalità di Mario venga conosciuta e apprezzata dalla sua città e dalla regione”.
I capi dell’ultima collezione di Triolo sono stati lavorati con argento 925 puro, realizzati in sei mesi, tra la Calabria, Bologna e la Lombardia, con il coinvolgimento di una dozzina di sarti e di artigiani.
“Si tratta di un progetto molto ambizioso – ha spiegato il designer -. Su ogni capo sono stati usati anche tra i 100 e i 150 grammi di argento. La natura è molto presente in questa collezione: ci sono foglie di felci rielaborate in 3d, mentre un completo presenta un ramage di foglie vere di edera immerse nell’argento. Se si spezzi una di quelle foglie si può vedere il verde. In Calabria ho realizzato i ricami a punto filza otto fili, per lavorazioni che hanno richiesto anche 50/60 ore di lavoro di artigiani armati di lente di ingrandimento punto su punto. Ho faticato molto ma sono fiero del mio percorso”.

torna all'inizio del contenuto

Comune di Catanzaro

torna all'inizio del contenuto