Notizie

2 Dicembre 2021

Il consigliere Pisano sull’Amc

Giuseppe Pisano, capogruppo di Catanzaro con Sergio Abramo, ha inoltrato una nota richiedendo, per fare chiarezza sulla situazione del personale dell’Amc, l’intervento degli assessori Danilo Russo (Personale) e Ivan Cardamone (Partecipate), del management dell’Azienda, il dg Correggia e l’amministratore Azzarito Cannella, il presidente della commissione Personale Giuliano Renda e del delegato alla Mobilità Enrico Consolante.

Secondo Pisano è necessario che si riunisca la commissione con tutti i soggetti coinvolti e che il management della società chiarisca: “Ho preso atto delle richieste legittime avanzate da Fit Cisl, Uil trasporti, e Faisa Cisal. Se ciò che viene riportato nei documenti risultasse vero ci troveremo di fronte ad un vero e proprio terremoto nella gestione amministrativo nell’Amc”.

“Intanto – ha proseguito Pisano -, chiedo pubblicamente che si dia seguito agli accordi sottoscritti con le parti sociali e deliberati in Consiglio comunale, vale a dire la trasformazione di tutto il personale part time presente in Amc senza creare figli e figliastri tra i dipendenti. È doveroso che il management chiarisca con urgenza come mai, in questi anni, non abbia regolarizzato le posizioni dei lavoratori, utilizzandoli in mansioni diverse e creando un canale preferenziale ai fini pensionistici di ben 5 anni. Bisogna chiarire – ha aggiunto il consigliere – come mai in Amc non viene rispettato il regolamento per l’avanzamento e le promozioni sottoscritto tra le parti e siglato nel 2016, nel quale viene condiviso un percorso di trasparenza e legalità, preferendo invece altri canali, evidentemente per raggiungere obiettivi diversi. Se fosse vero, la turnistica dei lavoratori negli ultimi 5 anni avrebbe violato le norme del contratto oltre che il riposo obbligatorio: ci troveremmo, dunque, di fronte a una catastrofe amministrativa”.

Il capogruppo di Catanzaro con Abramo ha poi evidenziato: “Mi risulta ci sia anche una grossa somma economica da corrispondere ai lavoratori addetti alla Funicolare, che hanno già provveduto ad avanzare richieste di risarcimento economico tramite i propri legali, creando anche in questo caso un pacchetto già preconfezionato. Chiederò ai rappresentati delle tre sigle di avere una interlocuzione per eventuali miei determinazioni per il ruolo che ricopro”.

Comune di Catanzaro

torna all'inizio del contenuto